DLF OnClick
Vai ai contenuti

Benemerenza

La Società

Una vita dedicata allo sport e ai giovani: Benemerenza assegnata dal Comitato Regionale del Lazio e FIGC a ‘‘Zì ‘Mbertino’’ Bramucci


Importante riconoscimento per Umberto Bramucci. Il popolare “Zì ‘Mbertino”, colonna portante del Dopolavoro Ferroviario, è stato insignito dal Comitato Regionale Lazio del titolo di “dirigente benemerito”, onorificenza che è stata assegnata la a Grottaferrata durante una lunga e lussuosa cerimonia che si è svolta nella suggestiva cornice dell’abbazia San Nilo.
Bramucci è stato premiato per aver dedicato buona parte dello sua vita allo sport e alla crescita educativa dei giovani con la pratica dello stesso.

Per lo stesso premio si è tenuta il 15 maggio presso la Sala Conferenze dell'Hotel Hilton di Fiumicino (Rm) la cerimonia di consegna delle benemerenze a tutte quelle società e dirigenti, vero e proprio patrimonio culturale italiano, che da diversi anni compiono un lavoro fondamentale di reclutamento e avvicinamento dei giovani allo sport. La Federazione, la Lega Nazionale Dilettanti e il Settore Giovanile Scolastico si sono ritrovati così in un momento importante per il calcio italiano per raccontare quelle storie bellissime di uomini e sodalizi legati a un'idea di sport basata su valori sociali antichi seppure moderni come il senso di appartenenza al territorio e alla comunità.


Questo riconoscimento viene assegnato annualmente alle Società e ai Dirigenti Federali o di Società che si sono distinte per il costante impegno nel calcio dilettante e nell'ambito del calcio giovanile. A consegnarli sono stati il presidente della Federazione Italiana Gioco Calcio Giancarlo Abete, il presidente del Settore Giovanile e Scolastico Massimo Giacomini e il presidente della Lega Nazionale Dilettanti Carlo Tavecchio.
Per il SGS del Lazio sono quattro i dirigenti di società premiati per i loro 20 anni di attività tra cui Umberto Bramucci.
Umberto Bramucci è il responsabile del settore sportivo del Dopolavoro Ferroviario dal 1970. Attualmente ricopre anche il ruolo di Direttore Generale nella sezione calcio. Dal 1968 al 2009 è stato vice presidente del Gruppo Ciclistico Civitavecchiese. Ed ancora: dal 1971 al 1978 è stato vice-presidente del Centro Sportivo Italiano. Dal ’70 all’85 ha ricoperto invece la carica di presidente della Polisportiva Salesiani. È stato insignito del “filo d’argento” dal sindaco di Civitavecchia.
Dopo il premio ricevuto dal Comitato Regionale è arrivato anche quello della FIGC a coronare gli oltre 20 anni di vita dedicata allo sport......e ai giovani.
Noi orgogliosi di Te, Grazie Zì Mbertino.


Torna ai contenuti