DLF OnClick
Vai ai contenuti

L’UNICA GIOIA ARRIVA DAGLI UNDER 15, CADONO GLI UNDER 16 E GLI UNDER 14

Archivio > Articoli della domenica
18/02/2019 - Under 16 – 2003
La sconfitta contro il Tuscia, rocambolesca come tanti ko subiti in stagione dai biancoverdi ha quasi spento le speranze di rincorrere una salvezza apparsa già dalla prima parte del campionato, una chimera. La Brutta sconfitta casalinga, la tredicesima stagionale, destina in crisi nera la squadra guidati da Mauro Di Giovanni, che non intravede all’orizzonte una soluzione ai tanti problemi di questa squadra.
La gara, come tante altre, inizia subito in salita con il direttore di gara che incomprensibilmente espelle al 15’ il portiere Serra reo di avere atterrato fuori area la punta viterbese. Nonostante ciò i biancoverdi lottano e al 7’ della ripresa passano in vantaggio con Sudati che trasforma un rigore decretato dall’atterramento di Tamasi. A metà della ripresa l’autorete di Paniccia, che devia nella propria porta una punizione calciata dalla trequarti, ridà vita ai viterbesi. A cinque dal termine un’altra ingenuità difensiva permette al Tuscia di usufruire di un calcio di rigore che verrà trasformato dal Amodio, per il definitivo 2-1.
Il DLF attualmente è terz’ultimo con otto punti. Prossimo match per i biancoverdi fuori casa contro la De Rossi, squadra terza in classifica con 32 punti.
Tabellino:
DLF Civitavecchia - Tuscia 1-2
DLF Civitavecchia:
Serra, Tombolelli, Carannante, Gagliardi, Paniccia, Bastianini, Bencini, Sudati, Tamasi, Schiavo D., Castellano, Ferrilli, Tersigni, Schiavo S., Scirocchi.
Marcatori: Sudati (DLF) Aut.Paniccia, Amodio (T)
Allenatore: Sig. Mauro Di Giovanni
Under 15 – 2004
Quella di domenica è stata una giornata favorevole, in cui tutti i meccanismi hanno girato per il verso giusto, tanto che la gara è apparsa subito in discesa con il vantaggio ottenuto al 2' su rigore per un ingenuo fallo di mano degli avversari e che Garofalo trasforma agilmente. Al 13' gli ospiti sono costretti alla sostituzione prematura di Grilli con Forte. Nonostante tutto stia volgendo a favore della squadra di casa, al 20', a sorpresa, arriva il pareggio ospite con Di Matteo, abile a mettere dentro un cross dalla destra. Il gioco però torna subito in mano ai biancoverdi che al 31' trovano il gol del raddoppio con Francesco Rossi. Al 35' ghiotta occasione per i dielleffini ma Garofalo manda alto di poco di testa su cross direttamente da corner.
Nel secondo tempo la situazione non cambia, sono i dielleffini che gestiscono sapientemente la partita. Al 30' della ripresa ancora Francesco Rossi trova il terzo gol, riuscendo a mettere dentro con abilità dalla corta distanza, sugli sviluppi di un'azione un pò confusa in area capitolina. Nei pochi minuti rimasti, i biancoverdi si limitano ad amministrare il successo e a portare nel proprio carniere tre punti preziosi, come conferma mister Grosselli al termine dei minuti regolamentari: "Occorreva un cambio di rotta immediato dopo l'imprevisto stop della precedente giornata. Bisognava recuperare gli indisponibili e riportare la testa e la concentrazione sui binari giusti. Questo ho chiesto ai miei nella settimana di preparazione al match."
Tabellino:
DLF Civitavecchia – Stella Polare La Salle  3-1
DLF Civitavecchia:
Ciancarini, Carannante, D’Antini, Muzi, Mazzarini, Schiavo D., Santecchi, Natini, Di Gennaro, Garofalo, Rossi F., Bracchi, De Gianni, Di Luca, Vitelli, Santacroce, Carroni, Rossi D.
Allenatore: Sig. Giuseppe Grosselli

Under 14 – 2005
Il Civitavecchia 1920 si aggiudica, al Di Ianne, il derby cittadino contro la formazione dielleffina guidata da Roberto Fara con il risultato all’inglese di 2 a 0. La formazione biancoverde non hanno neanche il tempo di studiare l’avversario che il Civitavecchia dopo appena quattro minuti passa in vantaggio su calcio di rigore. L’azione nasce da un rinvio errato del centrale di difesa Mazzarini che serve involontariamente Di Grazia che con un passaggio filtrante colloca Fugalli solo davanti la porta difesa dall'estremo difensore De Rosa. Il portiere biancoverde nel tentativo di intercettare la palla colpisce l’avversario mandandolo a terra. Dal dischetto Barlafante realizza calciando alla sinistra del portiere. I biancoverdi provano subito a reagire, ma senza trovare però le solite geometrie in un campo le cui dimensioni sono ridotte. I centrocampisti seppur arrivando sempre primi sul pallone non riescono ad innescare i due attaccanti (sempre ben marcati) tantomeno gli esterni. Il Civitavecchia forte del vantaggio cambia atteggiamento tattico e impone il suo gioco sulle ripartenze. Ripartenze che vengono puntualmente bloccate dal centrocampo dielleffino, infatti l'unico intervento del portiere De Rosa rimane solo il calcio di rigore. I biancoverdi ci provano a più riprese, e sfiorano il pareggio in almeno tre occasioni; su una punizione dai venticinque metri calciata da Mazzarini, da Trillocco che arriva scoordinato sulla palla e da solo davanti porta manda a lato e ancora Mazzarini che al 25’ su calcio di punizione mette alla prova i riflessi di Mangoni che è bravo a deviare la sfera in angolo. I biancoverdi ancora pericolosi con D'Antini, Luciani e Fara ma le loro conclusione sono fuori dallo specchio della porta. La prima parte della gara si protrae due minuti oltre il tempo regolamentare dopo di che l'arbitro manda le squadre nello spogliatoio. La ripresa si riapre nello stesso medesimo modo con cui è iniziata la gara. È ancora il Civitavecchia a passare al 38’ minuto. Dagli sviluppi di un corner capitan Savino è bravo a sfruttare una respinta corta della difesa ribadendo a rete per il 2 a 0. Mister Fara, nel tentativo di recuperare, una gara ormai compromessa, effettua alcune sostituzioni dando maggior peso all’attacco. La mossa ha i suoi frutti e dopo un periodo di pressione arriva al 50 l'opportunità di accorciare su calcio di rigore, decretato dal direttore di gara per fallo di mano di Barlafante. Dal dischetto Mazzarini calcia forte ma centrale. Mangoni respinge il penalty, con la palla che ritorna sui piedi di Mazzarini che invece di piazzarla calcia nuovamente colpendo Mangoni. La successiva respinta offre ancora a Mazzarini una nuova chance ma da terra calcia senza stabilità manda la palla a lato.
I minuti trascorrono inesorabili e i biancoverdi attaccano con tutti gli effettivi, ma il fortino eretto dai neroazzurri risulta inespugnabile. I biancoverdi recrimineranno poi altri due calci di rigore, seppur netti, il direttore di gara non assegnerà, il risultato non cambierà più e il Civitavecchia vince il derby con il minimo sforzo, mentre i biancoverdi possono solo recriminare per la poca vena offensiva dei suoi attaccanti. A fine gara il mister Fara si è detto dispiaciuti per la sconfitta. - venivamo da due ottime partite, e oggi non abbiamo giocato con la solita cattiveria e precisione, ci servirà da lezione perchè  dobbiamo affrontare ogni partita come una finale e soprattutto senza mai sottovalutare l'avversario.
Tabellino:
Civitavecchia 1920 - DLF Civitavecchia 2-0
DLF Civitavecchia:
De Rosa, Trillocco, Rago, Cavero, Poci, Mazzarini, D’Antini, Fara, Capelli, Del Rio, Luciani, Deiana, Sudati, Nesta, Romiti.
Marcatori: Barlafante, Savino (C)
Allenatore: Sig. Roberto Fara.
Redazione DLF OnClick
Torna ai contenuti